lunedì, gennaio 12, 2015

Toscana on the road - Massa Marittima ed il lago dell'Accesa



Questa volta vi segnalo un semplice percorso stradale dove davvero non serve una 4x4 (a parte un breve sterrato al pomeriggio), si snoda lungo la costa da Antignano (LI) fino a Massa Marittima (Alta Maremma), se non siete pratici della zona potete scaricarvi la traccia da Wikiloc:

http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=8631982

Non prendete superstrade/autostrade, ma seguite il tracciato della vecchia Aurelia, non ci passa quasi più nessuno ed è molto bello, poi a Follonica deviate verso l'interno e raggiungete Massa Marittima, un consiglio per mangiare? Cercate il ristorante "Le Fate briache", troverete ovunque ottime recensioni.

Il paese, uno dei più belli ed autentici della Toscana, si trova in una posizione invidiabile, appoggiato ad una collina domina l'orizzonte fino al mare, la Costa Etrusca, una delle zone più incontaminate di questa regione, vale poi anche fare 4 passi a piedi, c'è la Rocca da vedere, i vicoli ed anche tante altre mete raggiungibili in poco tempo facendo base nella stessa Massa Marittima.

Da fare poi una deviazione verso il vicino lago dell'Accesa, di origine boraficera, l'acqua è abbastanza calda e ci si può fare il bagno, non vi aspettate comfort però perchè il tutto è molto selvaggio, tuttalpiù qualche tavolino dove mangiare e basta, è questo il bello.


Bene, spero di avervi dato un buono spunto per fare qualche girata, a presto! 


martedì, dicembre 23, 2014

lunedì, ottobre 20, 2014

AutoMoto storiche e legge di stabilità.....


.....ovvero storia di un insulso provvedimento che si spera il governo Renzi non attuerà mai, prego leggere con attenzione e magari diffondere, perchè potenzialmente può interessare tutti.

Dunque, cerchiamo di spiegare la situazione per farla capire anche a chi non ha mai seguito prima il mondo dei veicoli storici, attualmente per riconoscere ufficialmente e legalmente la storicità di un mezzo è prevista una certificazione rilasciata da apportuni registi storici (ASI per auto e moto, FMI per le sole moto) riconosciuti dalla legislazione vigente.

Il mezzo oltre che vecchio di almeno 20 anni deve corrispondere a precise caratteristiche tecnico/estetiche/funzionali tali da renderlo esattamente conforme a come è stato prodotto (verniciatura, efficenza del motore, assenza di modifiche sia alla ciclistica che al motore, ....), viene quindi esaminato da una commissione e se rientra nei parametri stabiliti ottinene il riconoscimento di "veicolo di interesse storico e collezionistico".

Ottenuta la certificazione si possono avere tariffe sensibilmente ridotte da parte delle assicurazioni, mentre per quanto riguarda la tassa di possesso il discorso è diverso, basta infatti che il mezzo rientri in una lista che raccoglie i mezzi di interesse storico e collezionistico (redatta per le moto dalla FMI) ed abbia 20 anni anni per ottenere un'esenzione od un bollo molto ridotto (varia da regione a regione), mentre da 30 anni in poi la tassa diventa di circolazione e quindi se uno non circola nemmeno la deve pagare, altrimenti sono 15,00€ all'anno.

ATTENZIONE: la tassa di possesso e/o circolazione è quindi indipendente dalla certificazione di storicità del mezzo, basta che uno abbia un veicolo di almeno 20 anni per rientrare nelle tariffe agevolate di tale tassa.

Cosa vorrebbe fare il governo Renzi? Abolire due articoli della legge che regola il settore portando ai soli 30 anni l'interesse storico collezionistico del mezzo, cosa comporterebbe ciò? Non sto a spiegarvelo io visto che è ben scritto in questo articolo a firma ASI:


http://www.contagiriblog.com/auto-storiche-lasi-fa-i-conti-in-tasca-renzi/

Con una semplice, ma attenta lettura, si evince come anche questa volta sarebbe un provvedimento assurdo, simile a quello del superbollo e tale da togliere una valanga di soldi allo stato ed a tutti quelli che lavorano in questo settore.

Non mi si venga poi a dire che ci sono mezzi vecchi e poco sicuri in circolazione, non ci scordiamo che ogni 2 anni c'è la revisione ed il mezzo deve essere perfettamente in ordine per poter circolare!

Ovviamente il provvedimento non può essere retroattivo, se un mezzo ha già il certificato di storicità anche con meno di 30 anni tale rimane, la mia R80G/S ha 32 anni (certificata FMI) e la Land Rover 90 24 anni (certificata ASI), mentre la R100GS che è in perfetto ordine e di anni ne ha "soltanto" 21, non essendo certificabile perchè "Special" rientrerebbe in questa legge.

Insomma, qui si raschia il fondo, anzi, il fondo è già bucato, ed invece di prendere soldi da chi davvero ce ne ha anche troppi si perseguitano pochi appassionati che mantengono vivo un parco storico rappresentante l'evoluzione tecnica e meccanica dei prodotti industriali e non solo.....

lunedì, ottobre 13, 2014

4x4 Fest - Carrara 2014

Mbeh! Alla fine quest'anno di girate con la LR90 ne ho fatte ben poche, complice il meteo sfavorevole ed il poco tempo disponibile non mi sono mosso da d'intorno casa, per sognare un po' ho quindi fatto una visita al salone del 4x4 di Carrara Fiere.

Fa piacere vedere come pur passando il tempo, la Land Rover quando si parla di auto in fuoristrada rimanga sempre al centro dell'attenzione, basta entrare infatti nei 3 saloni della fiera per rendersi conto che la serie 90/110/Defender è un po' come le moto BMW, quando vai a giro infatti le moto che vedi sono al 50% della casa dell'elica, il restante 50% se lo spartiscono tutti gli altri brand, stessa cosa per le 4x4 dove il resto della piazza va a Toyota, Jeep, Mitsubishi, Suzuki, .....

Trasformazioni a gogò, cattive e turistiche, estetiche e prestazionali, alcune con gusto, altre no, tanta vitalità in tale settore, bellissime quelle storiche e militari, quelle preparate per i grandi raid, ti mettono voglia di mollare tutto e partire subito!


Quest'anno mi sono limitato all'acquisto di una coppia di nuovi fendinebbia anteriori, quelli che avevo erano diventati due acquari senza pesci, il prossimo intervento sarà invece dedicato ai sedili che sono ormai "andati" dopo 24 anni di onorata carriera.

All'aperto degli stand c'erano anche delle attività dimostrative e la possibilità di provare qualche mezzo, ma faceva troppo caldo e non mi sono trattenuto a lungo, ecco sotto qualche foto scattata rapidamente con il telefono.

A presto, spero, con il racconto di qualche bella girata......


lunedì, maggio 05, 2014

Expo "Circuito Pontedera Live!", ViaTerra presente!

Alla fine nonostante la giornata invitasse a tutto meno che uscire di casa, l'Expo è andata in porto e ViaTerra come supporto logistico a "Moto & Turismo on/off road" ha fatto la sua bella figura.

Nei prossimi mesi pianificherò nuove uscite per la LR90 di cui vi renderò partecipi sul blog, intanto guardatevi qualche foto della manifestazione di Pontedera, dove nella tenuta Isabella nascerà a breve un nuovo polo motoristico, volano per l'occupazione locale e forte interesse per gli appassionati del centro Italia e non solo......



lunedì, aprile 14, 2014

Circuito di Pontedera LIVE! Sabato 3 maggio 2014

Ho il piacere di comunicarvi che sabato 3 maggio insieme alla Internet Community "Moto & Turismo on/off road" ed a peruzzimoto.com sarò presente con la mia Land Rover 90 a questo importante evento, un futuro polo motoristico nell'Italia centrale di prossima realizzazione.

Venite a trovarci, parleremo delle nostre passioni, delle prossime uscite motociclistiche, di un tour in Marocco per moto classiche e moderne e di tante altre bellissime iniziative...... Vi aspettiamo, non mancate!

http://www.biketrainer.it

! INGRESSO GRATUITO !

lunedì, marzo 03, 2014

Guado sul Cornia


Altra pausa a cui segue questo bel viaggio che in buona stagione si può fare anche con qualsiasi auto, noi siamo partiti una domenica mattina con un cielo azzurro e qualche bianca nuvola a farci compagnia, se volete seguirlo su Google Earth basta cliccare sull'immagine sotto (vi consiglio se avete uno smartphone android di scaricare l'app "My Tracks" in quanto permette di seguire l'itinerario come se voi foste sul mezzo che si sposta sul display):

https://docs.google.com/file/d/0B21pr1DjTFCiRzVkNFV0VEZJN2c/edit?usp=drivesdk

Si parte da Livorno, si segue la costa fino a Cecina, poi si prende per l'interno in direzione Casale Marittimo e poi Canneto, giunti al paese si devia a sinistra per Larderello, quindi in prossimità di due fumaiole geotermiche si prende a destra per Lustignano, prima di arrivare al paese si gira bruscamente a destra per i Lagoni Rossi e si inizia a scendere immersi nel paesaggio solcato dai tubi lucenti dei soffioni. Ad un certo punto si arriva sul fiume Cornia in un ambiente selvaggio e naturale, non c'è un ponte, ma un guado su cemento che nella bella stagione va a secco, ma con le piogge dei giorni precedenti era abbastanza minaccioso, vedi filmato sotto (clic su immagine):

https://drive.google.com/file/d/0B21pr1DjTFCiNEx5VmtFWUN6bkU/edit?usp=sharing

L'avevo fatto la settimana scorsa in moto, ma la corrente non aveva la stessa violenza, inoltre in alcuni tratti si erano formate delle montagnette di detriti ed il livello dell'acqua superava i mozzi delle ruote, così con un po' di "incoscenza" fidandomi più dell'auto che delle mie capacità fuoristradistiche in 4x4 visto che sono praticamente nulle, l'ho affrontato e devo dire che è stato abbastanza divertente, tanto che sono andato e ritornato facendomi fare questo video da mia moglie.

Superato il guado ho preso una strada a destra che non avevo mai fatto, riporta verso la costa passando in zone molto belle che mi riprometto di rifare in moto alla ricerca di nuovi itinerari, arrivati a San Lorenzo raggiungere il mare è stato un'attimo e dopo una sosta alla merenderia del Pappasole non ci siamo fatti mancare un po' di relax sulla spiaggia del Parco della Sterpaia, altro posto incantevole che vi consiglio di visitare, bello in tutte le stagioni, ma da sconsigliare a luglio e agosto per l'affollamento balneare.

Qui su Picasa alcune foto del guado e della spiaggia: